FOTOGRAMMETRIA: INFORMAZIONI DI POSIZIONE E ORIENTAMENTO DEGLI SCATTI

Per l’elaborazione di un rilievo fotogrammetrico vengono utilizzati dei software specifici in grado eseguire una ricostruzione tridimensionale del soggetto partendo dai dati contenuti nelle foto.

Il primo passo è quello di trovare il giusto orientamento degli scatti fotografici tramite l’individuazione di punti omologhi tra i fotogrammi. Il software, in pratica, cerca dei punti che rappresentino la medesima parte del soggetto in due o più scatti. Sulla base della posizione di tali punti all’interno dello scatto e dei parametri della fotocamera (caratteristiche del sensore e dell’ottica) vengono determinate la posizione e l’orientamento degli scatti, nonché la posizione dei punti nello spazio. Tale procedura viene agevolata se si dice al software quali dati
utilizzare come primo riferimento per l’orientamento degli scatti e per la risoluzione delle equazioni di collinearità. Tali dati sono da ricercare all’interno dei file degli scatti fotografici prodotti dalla camera digitale. Infatti, ogni scatto racchiude in se dei dati Exif (Exchangeble image format) inerenti una moltitudine di parametri, dalle caratteristiche del sensore ai parametri di scatto fino alla posizione geografica della camera e perfino all’orientamento della stessa.

Nel video che segue, vi mostro come estrarre, dai file delle immagini, i dati che ci interessano per velocizzare l’allineamento degli scatti. La procedura illustrata crea un file .txt contenente i dati di tutte le fotografie elaborate. Qui potete anche scaricare i file necessari.

Vi ricordo che mi trovate anche su Telegram (https://t.me/giampaoloberetta) dove ho aperto un canale nel quale vi parlo della mia attività e condivido informazioni (https://t.me/inggiampaoloberetta).