MODELLAZIONE DI OGGETTI CON AGISOFT METASHAPE STANDARD E CLOUD COMPARE

Ciao!
In questo articolo e nei video allegati ti mostro come realizzare un modello tridimensionale di un oggetto utilizzando la tecnica della fotogrammetria. In particolare, farò uso di due software: Agisoft Metashape Standard e Cloud Compare. La soluzione di utilizzare questi due software permette di contenere i costi in quanto, attualmente, il primo ha un prezzo di circa 180 dollari, mentre il secondo è gratuito (se vuoi, puoi sempre fare una donazione). Metashape, nella versione Standard, non permette di utilizzare dei riferimenti tipo i markers o le scale bars, pertanto la scalatura dei modelli 3D all’interno di tale software non è possibile. Tale possibilità viene offerta solo nella versione Professional che attualmente ha un costo di circa 3500 dollari. Nella scalatura del modello alle dimensioni reali ci viene in aiuto Cloud Compare. Con tale software è possibile anche unire due o più nuvole “allineandole”. Nel caso specifico, l’oggetto è stato fotografato sia sopra che sotto e le due nuvole di punti ottenute con Metashape Standard sono state poi allineate e unite in Cloud Compare in modo da ottenere un modello che sembri sospeso in aria, senza base di appoggio. L’elaborazione potrebbe anche finire qui tuttavia la nuvola così ottenuta conterrà delle zone nelle quali si ha la sovrapposizione di punti derivanti da entrambi i modelli e si potrebbero notare delle differenze in termini di qualità visiva. La cosa è risolvibile andando a modificare le due nuvole tenendo solo le parti che presentano una qualità migliore.

I video allegati sono organizzati così:
– Nel primo video ti mostro come eseguire gli scatti fotografici. Ti spiego come ho fatto io ed a cosa ho prestato attenzione. Francamente penso che si sarebbe potuto migliorare molto la gestione delle luci. Uno studio fotografico sarebbe perfetto. Io mi sono accontentato del soggiorno di casa mia. Una volta eseguiti gli scatti, ti mostro come trattarli in Metashape per ottenere come output due nuvole di punti dense (non scalate alle dimensioni reali).
– Nel secondo video eseguirò la scalatura e la referenziazione dei modelli rispetto ad un sistema di riferimento scelto da me. Unirò le due nuvole e le registrerò.
– Nel terzo ed ultimo video vedrai come smembrare le due nuvole e tenere solo le parti più interessanti.

Qui di seguito trovi alcune immagini che ho salvato durante l’elaborazione.

Esecuzione degli scatti fotografici.

Nuvole di punti dei due modelli.

Scalatura dei modelli alle dimensioni reali.

Modelli scalati alle dimensioni reali.

Modello finito.

Cliccando sull’immagine seguente potrai esplorare il modello 3D.

Qui sotto trovai i link ai video che ho caricato su YouTube.

Ti ricordo che mi trovi anche su Telegram (https://t.me/giampaoloberetta) dove ho aperto un canale nel quale vi parlo della mia attività e condivido informazioni (https://t.me/inggiampaoloberetta).

Ciao!